Ospedale Maggiore Policlinico di Milano Ca Granda, concorso 20 posti di infermiere

E’ indetto concorso pubblico per titoli ed esami per la copertura di quindici posti Collaboratore Professionale Sanitario – Infermiere – (Cat. D) a tempo pieno. I requisiti di ammissione sono quelli previsti dal bando. Il termine per la presentazione delle domande, redatte su carta libera, corredate dalla relativa documentazione e della ricevuta di versamento di € 10,33 da effettuarsi, con indicazione della causale, sul c/c postale intestato a «Fondazione Ospedale Maggiore Policlinico, Mangiagalli e Regina Elena – Servizio tesoreria – n. 63434237, scade il trentesimo giorno successivo alla data di pubblicazione del presente avviso nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica.

Pubblichiamo uno stralcio del bando di concorso al fine di agevolare una lettura veloce dei requisiti, per una completa e corretta consultazione si rinvia al sito ufficiale.

Si rende noto che con determinazione n. 977 del 26.4.2010 è indetta pubblica selezione per soli titoli per l’assunzione a tempo determinato per un periodo non superiore a dodici mesi di: N. 20 COLLABORATORI PROFESSIONALI SANITARI – INFERMIERE (CAT.D) A TEMPO PIENO –

Gli aspiranti devono essere in possesso dei seguenti requisiti generali e specifici di ammissione:

a) Cittadinanza Italiana, salve le equiparazioni stabilite dalle leggi vigenti, o cittadinanza di uno dei Paesi dell’Unione Europea.

b) Idoneita’ fisica all’impiego. L’accertamento dell’idoneita’ fisica all’impiego – con l’osservanza delle norme in tema di categorie protette – e’ effettuato, a cura della Fondazione I.R.C.C.S., prima della immissione in servizio;

c) Titolo abilitante alla professione sanitaria di Infermiere in base alla vigente normativa in materia;

d) Iscrizione al relativo albo professionale; l’iscrizione al corrispondente albo professionale di uno dei Paesi dell’Unione Europea consente la partecipazione alla selezione, fermo restando l’obbligo dell’iscrizione all’albo in Italia prima dell’assunzione in servizio.

I cittadini degli Stati membri dell’Unione Europea devono possedere i seguenti requisiti:

1. godere dei diritti civili e politici anche negli Stati di appartenenza o di provenienza;

2. essere in possesso, fatta eccezione della titolarità della cittadinanza italiana, di tutti gli altri requisiti previsti per i cittadini della Repubblica;

3. avere adeguata conoscenza della lingua italiana. Non possono accedere ai posti a selezione coloro che siano esclusi dall’elettorato attivo, nonché coloro che siano stati destituiti o dispensati presso pubbliche amministrazioni ovvero licenziati a decorrere dalla data del 2.9.1995. I requisiti di cui sopra devono essere posseduti alla data di scadenza del termine stabilito dal presente bando per la presentazione delle domande di ammissione.

Le domande di partecipazione alla pubblica selezione, redatte in carta semplice, dovranno pervenire all’Ufficio Protocollo della Fondazione I.R.C.C.S. Ca’ Granda – Ospedale Maggiore Policlinico – Via Francesco Sforza n. 28 – 20122 Milano – entro il termine perentorio delle ore 12 del giorno 19 MAGGIO 2010

E’ consentita la presentazione a mani della domanda di ammissione alla selezione presso il medesimo Ufficio Protocollo della Fondazione I.R.C.C.S Ca’ Granda – Ospedale Maggiore Policlinico tutti i giorni feriali dal lunedì al venerdì dalle ore 9 alle ore 12.

Le domande pervenute oltre il suddetto termine – anche a mezzo del servizio postale – saranno dichiarate non accoglibili.

Nella domanda di ammissione, di cui viene allegato uno schema esemplificativo, i candidati, oltre al proprio cognome e nome, dovranno indicare quanto segue:

1) la data, il luogo di nascita e la residenza;

2) il possesso della cittadinanza italiana, salve le equiparazioni stabilite dalle leggi vigenti, o della cittadinanza di uno dei Paesi membri dell’Unione Europea;

3) il comune nelle cui liste elettorali sono iscritti, ovvero i motivi della loro non iscrizione o della cancellazione dalle liste medesime;

4) le eventuali condanne penali riportate;

5) i titoli di studio posseduti ed il possesso dei requisiti specifici di ammissione elencati singolarmente;

6) la posizione nei riguardi degli obblighi militari;

7) i servizi prestati presso Pubbliche Amministrazioni e le eventuali cause di risoluzione di precedenti rapporti di pubblico impiego;

8) il domicilio (in stampatello) con il numero di codice postale presso il quale deve ad ogni effetto essergli fatta ogni necessaria comunicazione, nonchè l’eventuale recapito telefonico.

In caso di mancata indicazione vale, ad ogni effetto, la residenza di cui al predetto punto 1). Ogni comunicazione relativa alla presente selezione verrà quindi inoltrata a tale recapito e si intenderà ad ogni effetto operante, ancorchè la notifica venga restituita a questa Fondazione I.R.C.C.S. per qualunque causa.

I candidati di cittadinanza diversa da quella italiana dovranno dichiarare, inoltre, di godere dei diritti civili e politici anche nello Stato di appartenenza o di provenienza, ovvero i motivi del mancato godimento dei diritti stessi, e di avere adeguata conoscenza della lingua italiana.

L’Amministrazione declina ogni responsabilità per dispersione di comunicazioni dipendenti da inesatta indicazione del recapito da parte dell’aspirante o da mancata oppure tardiva comunicazione del cambiamento di indirizzo indicato nella domanda, o per eventuali disguidi postali o telegrafici non imputabili a colpa dell’Amministrazione stessa. L’omissione di taluna delle suddette dichiarazioni e la mancata sottoscrizione della domanda di partecipazione comporta l’esclusione dalla selezione. Ai sensi dell’art. 39 del D.P.R. 28.12.2000, n. 445, la sottoscrizione della domanda non è soggetta ad autenticazione.

Alla domanda devono essere allegati:

1) certificati comprovanti il possesso dei requisiti specifici di ammissione indicati nei punti c) e d). Il certificato di iscrizione all’albo dovrà essere di data non anteriore a mesi sei rispetto a quello di scadenza del presente bando;

2) le certificazioni relative ai titoli che il candidato ritenga opportuno presentare nel proprio interesse ai fini della formulazione della graduatoria, ivi compreso un curriculum formativo e professionale datato e firmato; il curriculum formativo e professionale, qualora non formalmente documentato, ha unicamente uno scopo informativo e non costituisce autocertificazione ai fini della valutazione dei titoli posseduti;

3) elenco in carta semplice dei documenti e dei titoli presentati, numerati progressivamente. Le pubblicazioni dovranno essere edite a stampa. Ove le pubblicazioni non fossero prodotte in originale, le stesse dovranno essere in copia autenticata a’ sensi di legge o in fotocopia semplice accompagnate da dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà che attesti la conformità all’originale unitamente a copia fotostatica di un documento di identità del candidato. Saranno oggetto di valutazione solamente le pubblicazioni prodotte dal candidato.

I documenti allegati alla domanda di partecipazione alla selezione possono essere prodotti: in originale o in copia autenticata, ai sensi di legge ovvero certificati ai sensi del D.P.R. 28.12.2000, n. 445, secondo le seguenti modalità: · in fotocopia semplice unitamente ad una dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà – esente da bollo – con cui si attesta che gli stessi sono conformi all’originale.

La sottoscrizione di tale dichiarazione non è soggetta ad autenticazione ove sia accompagnata da copia fotostatica, non autenticata, di un documento di identità; non saranno prese in considerazione le dichiarazioni sostitutive che non siano accompagnate dalle copie dei documenti dichiarati conformi all’originale; · autocertificati nei casi e nei limiti previsti dalla vigente normativa.

L’autocertificazione dei titoli deve contenere tutti gli elementi necessari per una valutazione di merito.

In particolare per i servizi prestati deve essere attestato l’Ente presso il quale il servizio è stato prestato, le posizioni funzionali o le qualifiche e l’eventuale disciplina ricoperte, le date iniziali e finali del servizio con l’indicazione del tipo di rapporto (determinato/indeterminato), eventuali periodi di sospensione del rapporto, nonchè se ricorrono o meno le condizioni di cui all’ultimo comma dell’art. 46 del D.P.R. n. 761/1979. In caso positivo, il candidato deve precisare la misura della riduzione del punteggio.

La suddetta autocertificazione deve essere accompagnata da copia fotostatica di un documento di identità del sottoscrittore. A tal fine possono essere usati gli schemi di dichiarazione allegati al bando.

 

Ospedale Maggiore Policlinico di Milano Ca Granda, concorso 20 posti di infermiereultima modifica: 2010-05-19T14:00:00+02:00da galaxia183
Reposta per primo quest’articolo